CP PASSIFLORA 70 CPS Biokyma

CP PASSIFLORA 70 CPS

Prezzo (iva inclusa): € 13,30
Disponibilità scarsa Disponibilità scarsa

Quantita':



Erboristeria Oasi Naturale Spese di consegna Spese di consegna

alcaloidi, armano, passiflorina, apigenina, luteolina, quercetolo, fitosteroli, acidi fenoli, cumarine, eterosidi, cianogenici, tracce di olio essenziale, flavonoidi, vitexina, isovitexina, saponaria, rutina, quercetina, apigenina, luteolina, gli alcaloidi armanici, insieme ai flavonoidi avrebbero una azione spasmolitica, utilizzabile soprattutto a livello bronchiale, mentre ai flavonoidi viene attribuita l'azione sedativa. Il maltolo, l'etil-maltolo ed i flavonoidi potenziano l'effetto dei tranquillanti, mentre le armaline sono leggermente stimolanti. Le armaline dilatano le arterie coronarie, la cui occlusione può portare ad attacchi di cuore, quindi è un ottimo preventivo per i soggetti a rischio.( IMPIEGARE in questo caso sotto controllo medico)
Contiene anche ossicumarina, steroli, aminoacidi, acidi grassi ed organici.


PASSIFLORA
Le attività della pianta sono essenzialmente sedative, antispasmodiche, utile nelle turbe del sonno ed in caso di ansia, nelle forme di nevrosi, isterica, fobica, ossessiva, post traumatica, nelle angosce, stimola un sonno fisiologico senza risvegli notturni, nè senso di intorpidimento mattutino, utile nei disturbi della menopausa, come la tachicardia, la dispnea, le vampate di calore, lo stress, ed è preventiva per gli attacchi di cuore ( sentire sempre il proprio medico curante) La Passiflora svolge una azione sul sistema nervoso centrale con un blando effetto tranquillante-sedativo, ma non produce effetti narcotici. Rilassa il tessuto muscolare liscio dell'apparato digerente quindi è un ottimo antispasmodico, con effetti digestivi. E' utile anche nei dolori mestruali in quanto rilassa i muscoli della parete uterina, aiuta nelle forme dolorifiche, nelle gastralgie, nelle dispepsie,


CONTROINDICAZIONI PASSIFLORA
non usare in GRAVIDANZA, non sono segnalati effetti indesiderati, solo le armaline, presenti nella passiflora che inducono la stimolazione uterina, rendono la pianta non adatta alle gestanti, l'uso concomitante della passiflora e di sedativi può potenziarne gli effetti